“NAPOLI DOMUS ARTIUM”

ARTIGIANATO- MUSICA – TEATRO
L’apprendimento della cultura dell’Arte, come formazione al lavoro, come sviluppo sostenibile.

 Autori: arch. Anny Errico e arch. Lucia Bello

 

ARF ART mette in campo una proposta concreta di :

 

Sviluppo e Cultura,
Formazione e Lavoro,
Tradizione ed Innovazione,
Rivitalizzazione Territoriale ed Inclusione Sociale

 

 

NAPOLI DOMUS ARTIUM  è  un progetto sperimentale fondato sulla riscoperta dell’arte e della creatività

che vuole porsi come struttura educativa a forte carattere sociale; un luogo di aggregazione giovanile, aperto all’espressione ed alla divulgazione delle Arti, capace di instillare nei giovani il desiderio di lavorare  attraverso la cultura. L’apprendimento dell’Arte come formazione al lavoro, come sviluppo sostenibile.

NAPOLI DOMUS ARTIUM  è  ARTIGIANATO- MUSICA – TEATRO



IL SETTORE ARTIGIANATO 

Sarà il motore, produttivo e formativo al contempo; esso si pone due importanti obiettivi di estremo salvataggio: quello del recupero dei giovani disagiati e quello della salvaguardia del nostro patrimonio artistico-storico-culturale.


Recuperare i mestieri d’arte e formare i  giovani al lavoro non è più una priorità, ma un’ emergenza! A tal fine si prevede l’istituzione di laboratori produttivi con formazione gratuita per  giovani inoccupati.

 

                                         

 

Arte della ceramica, Arte dei metalli (sbalzo e cesello), Arte del vetro, Arte della decorazione, saranno i primi corsi artigianali da avviare, “botteghe-scuola” dirette da maestri d’arte, che attraverso il lavoro pratico sul campo, potranno tramandare i loro saperi e formare i giovani.
L’associazione, per il settore artigianato intende avviare una collaborazione diretta con le industrie del comparto arredamento e con le università interessate a questa sperimentazione. Si vuole creare un circuito in cui la commessa di lavoro (da parte di Enti e privati) diventi non solo occasione di apprendimento e di studio, ma anche principale finanziamento per tutte le attività educative del progetto.

 

Finalità ed obiettivi
Sviluppo, Ricerca, Conservazione e Formazione

  • Offrire un’ opportunità ai giovani, di “imparare un mestiere”, formare nuovi artigiani, nuovi imprenditori.
  • Permettere alla vecchia leva di artigiani, di tramandare la loro arte.
  • Istituire delle botteghe scuola, veri e propri laboratori produttivi – formativi.
  • Istituire un laboratorio di restauro altamente specializzato, che entri in sinergia con le Soprintendenze per il restauro dell’immenso patrimonio culturale che necessita di interventi urgenti.
  • Essere polo di riferimento nazionale ed internazionale sul restauro, sulla produzione e sul commercio di artigianato artistico.

 

Innovazione: NAPOLI DOMUS ARTIUM sarà il mezzo attraverso il quale si potrà per la prima volta far dialogare in maniera costruttiva il mondo reale produttivo delle industrie, quello intellettuale delle università e quello dell’esperienza artigiana dei maestri d’arte.


 

SETTORE MUSICA

Prevede  corsi gratuiti di musica di insieme soprattutto per i giovani disagiati e portatori di handicap. La musica può essere insegnata ed appresa liberamente, senza costrizioni o condizionamenti di natura economica. Tutto questo è possibile perché per il settore Musica si prefigura un’adesione al «Comitato nazionale Onlus  Sistema  delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili». Si tratta di un vero e proprio sistema integrato di formazione musicale che emancipa i giovani  dalla strada,  offrendo  loro un’occasione di riscatto esistenziale.

 

          

 

Finalità ed obiettivi:

Inclusione sociale, benessere, interazione, educazione alla condivisione, al rispetto, alla comunicazione.

  • La musica come orientamento per scelte future;
  • La musica come terapia sociale (Musicoterapia) per disabili e per tutti coloro che riconoscono in essa la possibilità di comunicare con se stessi;
  • La musica per creare occasioni sociali in cui i giovani diventano protagonisti, capaci di esprimersi e comunicare attraverso le proprie emozioni;
  • Istituzione di laboratori musicali di ricerca e sperimentazione;
  • La musica come  leva per lo sviluppo sociale ed economico;
  • Interscambi culturali  e gemellaggi con altre regioni italiane o paesi esteri;

 

 SETTORE TEATRO

Il settore Teatro prevede l’attivazione gratuita di corsi di teatro e di operatore tecnico di scena, per giovani disagiati e portatori di handicap. Promuoverà l’integrazione tra gli individui nella loro diversità, i giovani così impareranno a relazionarsi e comunicare al di là delle barriere di tipo sociale e culturale, in un percorso formativo di crescita ed integrazione. Un teatro giovane che sperimenterà il linguaggio del corpo e nuove forme di rappresentazione, (i corsi saranno diretti dalla compagnia Nostos Teatro di Giovanni Granatina con la partecipazione del m° Antonio Casagrande alla direzione artistica).

 

                    

 

Finalità ed obiettivi

Socializzazione, Rieducazione, Creatività e Formazione

  • Educare attraverso il teatro (teatro educativo);
  • Stimolare lo sviluppo della creatività, della comunicazione e della socializzazione;
  • Creazione di gruppi teatrali itineranti e non, che attraverso le loro rappresentazioni rievochino tradizioni, usi e costumi folkloristici della nostra cultura millenaria (teatro di strada);
  • Creazione di una compagnia stabile di NAPOLI DOMUS ARTIUM
  • Formare figure professionali specializzate capaci di inserirsi nel mondo del lavoro, dall’attore al tecnico dell’Arte Teatrale: fonico, scenografo, tecnico luci, costumista …

 


Con questo progetto vogliamo  salvare le nostre tradizioni!

 

L’arte può veramente rappresentare  il volano della crescita delle nostre economie.   Vogliamo soprattutto dare speranza ai giovani, offrire loro un messaggio di rinascita. I ragazzi italiani sono oggi penalizzati da una società bloccata, piegata su se stessa, incapace di valorizzarne  il  capitale umano, incapace di riconoscere il merito e premiarne i molti talenti. In questo contesto NAPOLI DOMUS ARTIUM  può essere un investimento cruciale, ma c’è bisogno di uno sforzo, di una spinta unanime: da parte delle istituzioni, della scuola,  della chiesa, delle cooperative sociali e delle famiglie, affinché si possa davvero essere “ tutti uniti in un progetto PER IL BENE COMUNE.

 

 

Sostieni il progetto “Napoli Domus Artium”

…un’azione salvifica dell’arte e della cultura ……..

 

 

 

  Perchè sostenere questo progetto?

 

Per accendere una speranza di cambiamento in un quartiere del centro storico di Napoli.

 

 Per fare solidarietà concreta togliendo i giovani dalla strada, superando le barriere delle diversità  e vincendo le solitudini di ogni età. Sostenere Napoli Domus Artium significa sostenere la cultura e l’arte.

Un’azienda che decide di sostenere questo progetto è molto più di un’azienda: è un operatore di cultura,  di creative economy,  di  solidarietà sociale.  Chi investe in “Napoli Domus Artium” si fa portatore di una progettualità strategica per se stesso in termini di visibilità, crescita e prestigio.

Attraverso la certificazione del bilancio da una parte, e il continuo contatto con i volontari in loco che si occupano dello studio e dell’avanzamento del progetto dall’altra, l’associazione ARF ART garantisce  trasparenza ed efficacia di  “buon” investimento.

 

 

 

 

 

 

[wp_paypal_payment]