A Napoli il 21 giugno 2013: festa della Musica del SISTEMA in ITALIA

A Napoli il 21 giugno 2013: festa della Musica del SISTEMA in ITALIA

pubblicato da ARF ART 0 commenti
A Napoli il 21 giugno 2013: festa della Musica del SISTEMA in ITALIA
Un evento unico, in assoluto una prima nazionale da non perdere!

Una festa per far suonare e cantare insieme bambini e ragazzi provenienti dai contesti più diversi: un’occasione per incontrarsi e dialogare, per creare con la Musica nuove storie, in cui i sogni possano prendere vita ed illuminare sguardi, emozionare cuori, cambiare pensieri…Sono queste cose, silenziosissime  e nobilissime a darci il potere di credere che gli uomini non si perdono quando si accende la speranza, quando anche solo per un giorno la vita si fa dignitosa, quando la bellezza li sfiora, quando si sentono parte di qualcosa di buono.

Sette concerti in tutta Italia, in sette città:  da nord a sud, per celebrare il potere della musica, la sua azione benefica e terapeutica, la sua capacità di toccare l’umano e riabilitarlo alla dignità della Vita, della Socialità, della Bellezza. La Musica è un’ intensa forza ammaliatrice e creatrice che trascina tutti, senza discriminazone di età, razza, ceto, cultura, disabilità; la sua efficacia è tale da influire positivamente sullo sviluppo delle intelligenze dell’essere umano ed è un prezioso strumento di integrazione sociale e culturale. La  Musica è però anche un diritto negato: il Sistema  delle Orchestre e Cori Giovanili ed Infantili Onlus, promosso da Federculture e dalla Scuola di Musica di Fiesole nasce in Italia nel dicembre del 2010 (sull’esempio del modello venezuelano ideato da  Josè Antonio Abreu) proprio con l’intento di far diventare la Musica un diritto per tutti, senza discriminazioni fisiche, sociali, economiche. A livello nazionale  il Sistema opera per consentire ad un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi un accesso gratuito all’educazione musicale, facendolo diventare un “diritto” per tutti, in particolar modo per coloro che vivono situazioni difficili per disagio economico, fisico, sociale. Il “Sistema” mira a far veicolare attraverso la musica, un’ opera di rieducazione ed integrazione sociale e culturale, nonchè di crescita e sviluppo intellettuale ed emotivo; esso riconosce e sostiene tutte le orchestre che intendono ispirarsi agli alti valori etici ed alla didattica con i quali è stato definito l’accordo tra il Comitato italiano e quello venezuelano.

In Italia le regioni che hanno attualmente aderito al Sistema sono 14: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Veneto e Toscana, con 40 nuclei per un totale di 7500 bambini e ragazzi dai 4 ai 16 anni. Tra questi hanno trovato posto anche bambini con disabilità, in particolare non udenti che “cantano” insieme ai musicisti muovendo le mani guantate nei cori delle Mani Bianche.

Siamo orgogliosi di nominare la nostra “Campania felix” tra le regioni che hanno aderito al Sistema, con due nuclei effettivi: il Sonora Junior Sax e La Musica in mano ai criaturi-Gli Angiulilli.

ARF ART è lieta di poter citare a tal proposito accanto al referente artistico Antonio Florio, il referente istituzionale per la Campania, Eugenio Ottieri, musicista e manager appassionato ed infaticabile, attento e scrupoloso, con cui la nostra associazione è  in contatto per la costituzione di un nucleo del Sistema nell’ambito del settore Musica del progetto Napoli Domus Artium. Non mancheremo pertanto agli appuntamenti della giornata del 21 a Napoli:

Tavola Rotonda “Costruire con la musica – il Sistema delle Orchestre giovanili e l’istruzione musicale in ItaliaFilmati, documenti, testimonianze ed esperienze dei Nuclei attivi in Italia

 Venerdì 21 giugno 2013 ore 10.30 sala Martucci del Conservatorio di San Pietro a Majella

Interverranno

  • Prof.ssa Elsa Evangelista (Direttore del Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli);
  • Dott. Achille Mottola (Commissario del Conservatorio S.Pietro a Majella di Napoli);
  • Ing. Luigi Vinci (Presidente Ordine degli Ingegneri di Napoli);
  • Dott. Roberto Grossi (Presidente del Sistema Orchestre e Cori Giovanili ed Infantili in Italia)
  • Prof. Dinko Fabris (membro del CdA del Sistema- Presidente della Società Internazionale di Musicologia)
  • Eugenio Ottieri (Referente Campania del Sistema);
  • Andrea Gargiulo (Direttore Artistico di Musica in Gioco – Nucleo del Sistema, Bari)
  • Dott. Gianlorenzo Sarno (Presidente di Musica in Gioco – Nucleo del Sistema, Bari)
  • Dott.ssa Chiara Eminente (Direttore Artistico dell’Ass.ne Alessandro Scarlatti di Napoli)
  • Prof. Oreste De Divitiis (VicePresidente dell’Ass.ne Alessandro Scarlatti di Napoli)
  • Prof.ssa Fabrizia Landolfi (Dirigente ICS P.Borsellino, Napoli)

La tavola rotonda, che affronterà i temi del disagio sociale e della pratica musicale d’insieme come risposta pedagogica ed etica, sarà moderata dalla Dott.ssa Livia Grimaldi, Presidente della rete ‘NAMUSICA, il Comitato che patrocina anche la manifestazione concertistica a Napoli della Festa della Musica del Sistema dalle ore 16 nella basilica di S.Giovanni Maggiore, con l’esibizione di alcuni Nuclei del Sistema provenienti dalla Campania e dalla Basilicata.

Venerdì 21 Giugno 2013

NAPOLI Basilica San Giovanni Maggiore | ORE 16.00

PRESENTAZIONE SISTEMA ORCHESTRE E CORI GIOVANILI E INFANTILI IN CAMPANIA

INTERVENTO ISTITUZIONI LOCALI E TESTIMONIAL D’ECCEZIONE

Nucleo “Orchestra Giovanile Progetto Sonora Junior Sax” (Napoli)

Nucleo “La Musica in mano ai criaturi – Gli Angiulilli” (Napoli)

Nucleo “Orchestra Concerto Bandistico Giuseppe Pafundi” (Potenza)

Consort Pergolesi “Ensemble di flauti dolci” (Arco Felice – Napoli)

 

Un vero e proprio omaggio questo, alla Musica in quanto strumento di indagine, di crescita, di educazione e di recupero del capitale umano e sociale a rischio, ma ancor più un riconoscimento ufficiale a quanti concorrono a fare del Sistema una realtà sempre più convincente, con risultati tangibili al livello socio-educativo. L’eccellenza musicale, insieme a quella artistica e culturale che rappresentano la tradizione ed il brand del nostro Paese nel mondo ci impongono un doveroso, immediato e costante impegno congiunto nel perseguire una decisiva azione di recupero e di tutela-valorizzazione del nostro immenso patrimonio: depositario di memorie, ricchezza, prestigio, valore, ingegno, creatività, intelligenza.

 

 

 

 

0 comments

Ancora nessun commento.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>